Daniele Baldi

Comincia il suo percorso entrando all’I.S.E.F. di Roma nel 1992.
Si avvicina da subito all’ambiente dell’Hip Hop e decide di approfondirne la conoscenza recandosi a studiare all’estero (New York, Los Angeles, San Diego).
Lavora in alcune trasmissioni televisive come “Buona Domenica”, “Carramba, che Sorpresa”, “Uno Mattina”, “Terno Secco”, “Hip Hop Generation” (Rai Tre), e gira il video “La Vasca” di Alex Britti.
Coreografo del gruppo “METROPOLIS” dal 1999 al 2002, conquista con le giovanisse ragazze il terzo posto ai Campionati Mondiali di Hip Hop a Miami (2002).
Con il gruppo “ALMOST FAMOUS”, di cui è il coreografo dal 2000, dopo aver vinto tutte le più importanti gare italiane, si classifica al quarto posto ai Campionati Mondiali di Praga (2003) e vince i Campionati Europei di Rotterdam (2004).
Insieme al gruppo, è ospite in festival e rassegne molto noti nel settore della danza: RHHP (Roma), Festival Città del Mare (Palermo), Danza in Fiera (Firenze).
Nel 2007, in occasione di “Amores”, Maratona di danza e danze curata da Vittoria Ottolenghi, porta in scena la sua prima produzione con il titolo “Filo Rosso”.
Attualmente, Daniele vive a Roma: è il direttore artistico del settore danza nel Centro Sportivo Eschilo 1, insegna alla Kledi Academy e al Balletto di Roma.
Inoltre, è direttore artistico e docente dell’Hip Hop School organizzato dall’IDA (le sedi che lo interessano sono Roma, Siracusa, Milano e Torino), nonché del settore hip hop della scuola “Deha” di Steve La Chance a Ravenna.
Insegna nelle più importanti convention italiane e in numerose scuole e accademie di danza.
E’ molto richiesto anche all’estero: lavora in Russia, Ucraina, Brasile, Olanda, Inghilterra, Germania, Spagna e Portogallo. Parallelamente all’insegnamento, organizza stage, convention ed eventi in tutta Italia: il più prestigioso è “Ostia Hip Hop Festival” che si svolge a Roma in primavera. Daniele rappresenta la vitalità pura, la sensualità effusa e con il carisma che crea lascia emergere uno stile tutto suo. Per l’intero panorama della danza, è ormai unico, singolare esegeta di tecnica e spettacolarità messi insieme. Le sue classi restano di certo memorabili sia per l’attenzione riservata alle scelte musicali, sulle quali costruisce coreografie assolutamente insolite e straordinarie, sia per le emozioni e l’energia che è in grado di creare. Sempre in continua evoluzione e alla ricerca di nuove forme e combinazioni spaziali che si materializzano nel suo poliedrico modo di intendere la danza, Daniele è l’esempio di una passione inarrestabile.